martedì 19 aprile 2011

Cambiare (todo cambia)

Cambiare (in inglese to change, in francese changer), sicuramente non è una parola di origine latina. In greco KAMPTEIN significava curvare, girare intorno, e a quanto pare anche nelle lingue germaniche esisteva una radice *KAMB per indicare l'angolo, l'atto di piegare, (pensate anche all'italiano scansare). Lo slittamento semantico, che a quanto pare è avvenuto in buona parte delle lingue indoeuropee, è probabilmente questo: cambiare è svoltare un angolo, mutare direzione.


E se allora il cambiamento non fosse altro, in fondo, che una curva inaspettata della nostra vita? E se la soluzione migliore fosse semplicemente seguire, con dolcezza, il cammino sinuoso che stiamo percorrendo?
Io stasera ci voglio credere, e, sulle note di questa dolcissima canzone, mi lascio trasportare.
Cambia lo superficial
cambia también lo profundo
cambia el modo de pensar
cambia todo en este mundo.



andate a vedere Habemus papam. Moretti stavolta mi ha regalato anche questa canzone. :)

8 commenti:

noemi ha detto...

bellissima canzone e bellissimo post. posso solo immaginare quello che sta cambiando nella tua vita, ma il modo in cui lo racconti in queste parole scelte con cura mi fa stare bene. grazie Marta.

Sara Giorgia ha detto...

cara Zuccaviolina, una persona molto saggia, che mi ha aiutato tanto in un brutto periodo della mia vita, mi ha spiegato che il tempo della nostra vita è circolare, un ottovolante che precipita per poi risalire, sempre di più a ogni nuova curva. forse proprio perché la vita è un continuo cambiamento, e dopo ogni cambiamento si impara qualcosa di più, e si risale! leggendo il tuo post mi sono tornate in mente queste bellissime parole. all'epoca mi aiutarono tanto! buona giornata :)

maria ha detto...

Cara Marta, la vecchia zia ha da imparare dalle tue parole e magari riuscirà anche lei a credere che lasciarsi condurre dolcemente dalle curve della vita aiuta a superare anche quelle più difficili. Molto bello quello che hai scritto, ti abbraccio forte
tippola

Zuccaviolina ha detto...

@noemi: grazie, è il bello delle parole...possono anche fare bene alla salute. :)

Zuccaviolina ha detto...

@saragiorgia: grazie mille, sono parole molto sagge. E secondo me sono proprio vere!

Zuccaviolina ha detto...

@maria: un abbraccio, tippola.

maria ha detto...

Grazie, proprio bello.

fiore di maggio ha detto...

Sono molto d'accordo, Marta! Credo che se riusciamo a passare le curve - anche quelle inaspettate e più toste - lungo il cammino della vita, procedendo nella posizione di "chi accetta", senza andare loro contro ma guardandole come "parte del cammino stesso", ne possiamo solo uscire arricchiti, più forti e capaci di tollerare ,comprendere, trovare nuove risposte e soluzioni....penso che questo servirà anche ad apprezzare maggiormente tutto quanto la strada dritta, ritrovata in una nuova luce, ci riserverà, nel futuro! Un abbraccio

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...